Skip to content

Spettrofotometria

– Spettrometro al plasma ICP-OES (Inductively Coupled Plasma – Optical Emission Spectrometry) per determinazione quantitativa di elementi maggioritari ed in tracce. Il campo di applicazione di questa tecnica è decisamente ampio e spazia dall’analisi ambientale all’analisi metallurgica, nonché a tutti i campi dove è di primario interesse la valutazione quantitativa di elementi nelle più svariate matrici, sia organiche che inorganiche.

– Spettrofotometro UV/UV-VIS per determinazione quantitativa di analiti cromofori, o resi tali con una reazione chimica, mediante tecniche colorimetriche. Le maggiori applicazioni trovano impiego nel campo dell’analisi delle acque.

– Spettrofotometri FT-IR in trasformata di Fuorier (Fourier Transform Infrared Spectroscopy) per l’identificazione di sostanze organiche.

– Spettrofotometri per analisi in cuvetta.

Cromatografia Ionica

– Cromatografo ionico con rilevatori a conducibilità e soppressori per la determinazione di specie cationiche e anioniche.

Spettrometria di Massa

– Gascromatografo con rivelatore di massa GC-MS (Gas Chromatography – Mass Spectrometry). Principalmente impiegata per determinazioni qualitativa e quantitativa di sostanze organiche fino a concentrazioni estremamente basse. La sua elevata sensibilità consente accurate determinazioni nei più svariati settori, con particolare riguardo alle applicazioni nel campo ambientale. La tecnica può essere abbinata con sistema di iniezione liquido, spazio di testa e desorbitore termico per analisi di volatile e semivolatili.

Gascromatografia

– GC munito di detector FID a fiamma (Flame Ionization Detector) e ECD (Electron Capture Detector) e dotato di autocampionatore. Tale tecnica spazia dall’analisi del contenuto di idrocarburi con numero di carbonio maggiore o minore di 12 (rispettivamente C>12 e C<12), all’analisi di sostanze volatili e semivolatili in diverse matrici liquide o solide.

– GC munito di detector TCD (Thermal Conductivity Detector) impiegato per la determinazione di analiti in matrici gassose.

Cromatografia liquida

– HPLC (High Performance Liquid Chromatography) con rivelatori UV/Vis (Ultra Violetto/Visibile) RI (Refractive Index/Indice di rifrazione) per la separazione e la determinazione quantitativa di sostanze eluibili in fase liquida. Strumento dedicato all’analisi di aldeidi, isocianati, ftalati, ammine etc. principalmente in campioni ambientali.

Analisi Elementare

– Analizzatore CHNS per l’analisi di carbonio, idrogeno, azoto e zolfo presenti in sostanze organiche e inorganiche solide o altobollenti.

Analisi Termiche

– Strumento che consente la misura simultanea della variazione di peso (TGA) e del flusso di calore (DTA) in seguito a trattamenti termici del campione dalla temperatura ambiente fino a 1500°C. 

Granulometria laser

– DLS (Dynamic Light Scattering) per la determinazione della granulometria di campioni composti da particelle di diametro compreso tra 0.3nm e 10µm.

– PSD (Particle Size Distribution) per la determinazione della granulometria di campioni composti da particelle di diametro maggiore di 10µm. Il campione viene sospeso in acqua o solvente e mantenuto in agitazione durante la misura.

Determinazione di parametri chimico-fisici

– pHmetro per la determinazione del pH di soluzioni acquose o organiche.

– Conduttimetro per la determinazione della conduttività di soluzioni acquose.

– Viscosimetro rotazionale per misure nel campo delle viscosità medio alte. Consente di ottenere informazioni sul comportamento reologico dei fluidi in esame.

– Viscosimetro Brookfield per la determinazione delle viscosità.

– Karl Fischer per la determinazione della quantità di acqua in sostanza liquide o solide.

– Setacci per la determinazione meccanica delle frazioni granulometriche di campioni solidi.

Strumentazione per campionamenti di emissioni Indoor/Outdoor

– Pompe a batteria.

– Strumentazione Horiba per gas di combustione.

– Campionatori passivi tipo Radiello.

Laboratorio di Preparativa

– Cappe.

– Sistemi automatici di mineralizzazione a microonde in pressione.

– Distillatori.

– pHmetri, conduttimetri.

– Stufe e muffole.

– Estrattori soxhlet.

– Bilance tecniche, analitiche e microbilance.

– Stufe da vuoto.

– Viscosimetri.

– Mulino.

– Pompe di campionamento a portata regolabile.